Analisi Modelli del 22-12-2014: Maltempo e freddo per S.Stefano, prima neve sui rilievi?

Analisi Modelli del 22-12-2014: Maltempo e freddo per S.Stefano, prima neve sui rilievi?

Analisi Modelli del 22 Dicembre 2014

Giungono conferme dai modelli odierni in merito al cambio di scenario atteso subito dopo il Natale, già per la giornata di Santo Stefano, quando il posizionamento più ad ovest dell’anticiclone delle Azzorre consentirà l’abbassamento del flusso nord Atlantico, proprio sulla nostra Penisola, con l’ingresso di correnti fredde, polari marittime, con parziale contributo artico, che irromperanno dall’alto Adriatico verso le regioni centro-settentrionali e poi meridionali peninsulari, con associata la formazione di una circolazione depressionaria sulle regioni meridionali in transito verso est.

Si instareranno pertanto condizioni di decisa instabilità, a tratti perturbabilità, sulle regioni centro-meridionali, specie adriatiche, con l’aria fredda che farà scendere la quota neve rapidamente sulle regioni centrali adriatiche sino a bassa quota, mentre al sud, inizialmente alle quote medie appenniniche; in serata l’arrivo di aria più fredda potrebbe portare la neve su Marche ed Abruzzo sino a quote molto basse, e su Molise, Irpinia, Vulture e nord Puglia sino a quote collinari.

analisi modelliPer il modello americano GFS, nella giornata di Venerdì 27 il transito ulteriore della depressione portererebbe ad un rapido miglioramento al centro-nord mentre l’instabilità si accanirebbe ancora sulle estreme regioni meridionali, con la notte ed il primo mattino la fase più fredda per la nostra regione con neve che potrebbe,  SE CONFERMATA TALE EVOLUZIONE, raggiungere anche la Puglia centrale alle quote collinari dei 400/500 m.

analisi modelliPer il modello europeo ECMWF, l’evoluzione leggermente più occidentale ed un maggior invorticamento del minimo depressionario, porterebbero un peggioramento invernale per la nostra regione, ma con temperature non sufficienti a portare la neve, che resterebbe relagata a quote appenniniche.

analisi modelliSul più lungo termine, ossia per il finire del mese, e per la prima settimana del prossimo, si conferma il possibile instaurarsi di configurazioni mediamente invernali, tuttavia al momento si evince un’estrema variatà di ipotesi possibili su tale range temporale, per cui bisognerà attendere qualche giorno prima di poter iniziare a fare ipotesi più concrete sulla base dei modelli.

Al prossimo aggiornamento,

Meteo Puglia – Analisi Meteo per la Puglia e l’Italia

Copyright

© 2014 Puglia Meteo – Meteo In Puglia e dintorni

www.meteoinpuglia.it

Riproduzione consentita citando la fonte

Updated: 22/12/2014 — 20:06

Lascia un commento

Meteo Puglia - Previsioni Meteo Puglia © 2016