Speciale Neve Puglia 29-31 Dicembre 2014 – Meteo Puglia

Speciale Neve Puglia 29-31 Dicembre 2014

Neve Puglia 29-31 Dicembre 2014

L’ondata di freddo, gelo e neve per le regioni adriatiche e del sud, è ormai confermata, ed interesserà direttamente anche la Puglia!

Vediamo quindi in questo articolo di esaminare lo svolgimento dell’ondata di freddo, cercando di puntualizzare gli aspetti fondamentali, la sequenza temporale, e, per quanto possibile, cercare di ipotizzare per macro aree le possibilità di neve, giornata per giornata.

Situazione Generale: il vortice di bassa pressione che nella giornata di oggi, Domenica 28, sta attraversando la Puglia, nel corso della serata completerà la sua traslazione verso levante, segnando l’inizio della fase fredda, con la rotazione delle correnti dai quadranti settentrionali, favorendo quindi un primo progressivo calo delle temperature, che si farà più evidente durante la nottata, quando saranno possibili già i primi fenomeni di instabilità provenienti dall’Adriatico sul nord della regione sino alle Murge di nord-ovest, con quota neve in abbassamento a livello collinare. Atteso per Martedì e Mercoledì il transito del nucleo gelido principale che sarà quello responsabile del gelo e delle maggiori nevicate!

neve puglia

Di seguito il dettaglio con la sequenza temporale, che sarà importante da tener conto per comprende man mano l’evoluzione dell’intero evento:

Lunedì 29-12-2014:

Nella giornata del 29 il primo apporto freddo, sospinto dalle correnti settentrionali, attraverserà la nostra regione, con le temperature che saranno in discesa su tutta la regione, in particolare a partire dalle zone centro-settentrionali; l’impatto delle correnti produrrà una certa nuvolosità che risulterà più consistente sul nord della regione sino al barese e parzialmente sulle aree adiacenti, e potrà portare degli addensamenti intensi con le prime possibili nevicate a quote collinari basse, indicativamente sino a quota 200 m sino alle Murge settentrionali, ed a quota 200/300 m procedendo verso sud-est, dove però le possibilità di precipitazione risulteranno minori.

L’altro aspetto principale della giornata del 29 sarà il vento forte di tramontana, che interesserà in particolare il Barese centrale e la Puglia meridionale, vento che contribuirà a far si che in questa fase gli addensamenti siano meno duraturi.

Attesa nel pomeriggio e sopratutto in serata una fase di tregua durante la quale potrebbero aversi anche ampie schiarite, con la nuvolosità in allontanamento verso sud-est o in dissolvimento, mentre farà sempre più freddo.

Martedì 30-12-2014:

La giornata del 30 sarà probabilmente quella cruciale, in cui si raggiungerà l’apice del freddo in quota, grazie all’impatto di un più gelido e consistente nucleo, proveniente dai Balcani, di origine artico-continentale, e che sarà responsabile di un peggioramento più consistente e diffuso sulla nostra regione; valori di temperatura sino a -10°/-12° a 1400 m in libera atmosfera, potrebbero giungere sulla nostra regione, transitando su un mare Adriatico piuttosto caldo per il periodo (anomalia sino a +4° sopra la norma!), che impattando la nostra regione, genereranno intensi addensamenti nuvolosi, tipici di tali situazioni.

Già dalla tarda nottata il peggioramento potrebbe manifestarsi a partire dal Barese centro-orientale in propagazione alle restanti zone, dando inizio alla fase più favorevole alle nevicate, sia per intensità che per estensione, interessando principalmente la Puglia centrale, il Gargano, il nord Tavoliere, ed in maniera minore le altre zone; potrebbero esserci localmente nevicate anche molto intense con accumuli importanti, non solo sui rilievi della Murgia ma anche a quote più basse, mentre dato il freddo la neve potrebbe fare la sua comparsa sino alle coste!

La zona che al momento sembra essere svantaggiata, è il Salento, non per il freddo, che non dovrebbe mancare, quanto per la possibilità di restare ai margini della nuvolosità produttiva, causa correnti più secche provenienti dall’Albania, ma data la portata dell’irruzione, non si possono escludere sorprese ed un coinvolgimento quindi anche di queste aree, specie grazie all’instabilità prodotta dal mare.

Altro aspetto importante della giornata del 30, saranno le temperature, in ulteriore sensibile diminuzione, tanto che si potrà parlare di ondata di gelo, con i rilievi che rischiano seriamente la giornata di ghiaccio con temperature sotto zero anche in pieno giorno, specie con nevicate in atto.

 

Mercoledì 31-12-2014:

Prosegue l’ondata di gelo con ancora nevicate sulla Puglia centro-settentrionale, mentre potrebbe iniziare ad avvenire una progressiva traslazione verso nord-ovest delle precipitazioni per l’avanzare da est di aria con componente più secca, seguita da un rialzo termico in quota che si farà sentire sul Salento, mentre sulla Puglia centro-settentrionale potrebbe scorrere al di sopra del forte raffreddamento avvenuto nei bassi strati, ma sussiste anche l’ipotesi di una recrudescenza dei fenomeni dovuti ad apporti umidi dalla Puglia meridionale,

Giovedì 01-12-2014:

Prognosi ancora riservata per Capodanno, sebbene sia probabile che la fase “cruenta” sia alle spalle, con quindi un progressivo miglioramento, con residue precipitazioni relegate alle zone interne centrali e del nord della regione, mentre da sud-est avanzerebbero le schiarite.

Al prossimo aggiornamento,

Meteo Puglia – Analisi Meteo per la Puglia e l’Italia

Copyright

© 2014 Puglia Meteo – Meteo In Puglia e dintorni

www.meteoinpuglia.it

Riproduzione consentita citando la fonte

Updated: 28/12/2014 — 19:33

Lascia un commento

Meteo Puglia - Previsioni Meteo Puglia © 2016