Analisi Modelli del 06-11-2014 – Peggioramento in arrivo, vediamo dove dovrebbe piovere di più!

Analisi Modelli del 06-11-2014 – Peggioramento in arrivo, vediamo dove dovrebbe piovere di più!

Analisi Modelli del 06 Novembre 2014

Nell’analisi modelli di ieri ci siamo concentrati sull’aspetto del vento, vediamo stamane invece come e dove si dovrebbe materializzare il peggioramento in arrivo, ormai imminente!

Tutto nasce in queste ore con la formazione ed approfondimento di un minimo depressionario nei pressi della Sicilia e che anzi approfondendosi si dovrebbe proprio posizionare sopra l’Isola.

Tale azione andrà a modificare e se vogliamo complicare il flusso di correnti sulle regioni centro-meridionali, con quest’ultime che entreranno prepotentemente in gioco per le fasi di maltempo.

Sino a stamane la situazione è stata di predominanza di correnti spiccatamente meridionali, specie in quota, con asse spostato nettamente sul Tirreno, motivo per cui le regioni meridionali si sono trovate ad est del flusso principale, ottenendo qualche precipitazione quasi esclusivamente per effetto del persistente scirocco al suolo e qualche sporadico effetto orografico indotto dalla Sila.

L’attivazione della circolazione ciclonica farà si che le correnti produrranno uno spostamento più ad est del flusso perturbato, con decisa reazione sia del basso Tirreno che soprattutto, per noi, dello Ionio.

Ecco che dalle prossime ore sino a buona parte della giornata di domani, le regioni meridionali avranno la loro fase di maltempo e che dovrebbe riguardare in primis la Sicilia, la Calabria specie ionica (prestare attenzione alle zone particolarmente esposte) ed a seguire anche la Puglia e la Basilicata con particolare riguardo per l’alto Ionio ed il Salento (qui soprattutto nella fase finale).

Vediamo quindi come il peggioramento sia nella giornata di oggi che di domani colpirà la Puglia, secondo i modelli matematici a scala locale, cercando di capire le tempistiche e quali aree dovrebbero essere maggiormente interessate non solo dalle precipitazioni in generale ma anche dalla possibilità di fenomeni di forte intensità!

Per la giornata di oggi il peggioramento sarà progressivo ed ancora una volta vedrà l’arco ionico e le zone adiacenti come primo obiettivo del peggioramento, per poi intensificarsi ed espandersi nel primo pomeriggio.

Il peggioramento più corposo con doppia azione dal basso Tirreno e dallo Ionio si avrà a partire dalla serata o dalle prime ore della notte, e potrà investire gran parte della regione.

Il piatto forte sarà invece la mattinata di domani con possibile forte maltempo sulla Puglia centro-meridionale con successiva concentrazione sull’estremo Salento, e che quindi dovrebbe vedere come zone particolarmente esposte le seguenti: le Murge sud-occidentali e meridionali (specie area di Santeramo-Gioia), il Tarantino con particolare attenzione per l’arco ionico (ossia i rilievi collinari), la Valle d’Itria, ed il Salento tutto.

Ecco la sequenza del modello del Consorzio Lamma su base GFS,  sequenza precipitazioni ogni 12 ore

analisi modelli

analisi modelli

analisi modelli

 

Ecco invece secondo il Moloch del CNR

z12t_000

z12t_001

z12t_002

Ed infine ecco la cartina di ESTOFEX sulla possibilità di eventi estremi e che pone l’attenzione sulle regioni meridionali, Puglia compresa:

estofex

 

Al prossimo aggiornamento,

Meteo Puglia – Analisi Meteo per la Puglia e l’Italia

Copyright

© 2014 Puglia Meteo – Meteo In Puglia e dintorni

Riproduzione consentita citando la fonte

Updated: 06/11/2014 — 12:35

Lascia un commento

Meteo Puglia - Previsioni Meteo Puglia © 2018