Analisi Modelli del 20-12-2014: un mite Natale seguito da un freddo Santo Stefano?

Analisi Modelli del 20-12-2014: Natale mite seguito da un freddo Santo Stefano?

Analisi Modelli del 20 Dicembre 2014:

Buonasera a tutti, le festività natalizie si avvicinano, vediamo quale dovrebbe essere l’evoluzione, sulla base degli imput provenienti dai modelli matematici aggiornati ad oggi.

Sembra ormai assodata la fase mite sia per la Vigilia che per il giorno di Natale, infatti dopo una breve e smorzata ondulazione, durante la giornata di domani, l’anticiclone delle Azzorre si riposizionerà disteso lungo i paralleli del Mediterraneo centro-meridionale, portando prima una fase generale di stasi atmosferica e successivamente blande correnti occidentali, decisamente miti per il periodo.

Pertanto alla temporanea discesa delle temperature per la giornata di domani, accompagnata da moderati venti di tramontana e qualche nuvola, farà seguito una pronta risalita, specie nei valori massimi, grazie al rinforzo dell’anticiclone che apporterà quindi decise condizioni di stabilità, con tempo soleggiato durante il giorno, e molta umidità nelle ore notturne e del primo mattino, con possibile formazione di foschie e banchi di nebbia.

La novità degli ultimi aggiornamenti, occorsa fra ieri ed oggi, riguarda la giornata di Santo Stefano, quando aria polare marittima di origine quindi nord Atlantica, complice una più decisa ondulazione delle correnti (anticiclone che posiziona i suoi massimi a ridosso dell’Europa occidentale), si dirigerà verso l’arco l’alpino e scivolerà lungo le regioni adriatiche, con target finale l’area Balcanica.

analisi modelli

Tale azione, a cavallo fra i giorni 26 e 27 Dicembre potrebbe portare alla rapida formazione di un minimo depressionario sulle regioni meridionali e provocare, unitamente all’aria fredda in arrivo, il transito di corpi nuvolosi instabili, sul medio Adriatico e sulle regioni meridionali, con qualche spruzzata di neve sui rilievi a quote medie o anche medio-basse, a seconda di quanto incisiva potrà essere l’azione fredda.

La distanza ancora significativa, (5-6 giorni) impone infatti ancora cautela, in quanto tale azione potrebbe facilmente essere deviata più ad est  e risolversi in un nulla di fatto.

Più a lungo termine, sembrerebbe che uno sblocco più significativo alla circolazione generale sul comparto europeo, potrebbe aversi sul finire del mese, e per i primi giorni del prossimo, con l’arrivo in grande stile dell’inverno sull’Europa e probabilmente anche sulla nostra Penisola, ma su questo serviranno ancora molte conferme durante i prossimi giorni.

 

Al prossimo aggiornamento,

Meteo Puglia – Analisi Meteo per la Puglia e l’Italia

Copyright

© 2014 Puglia Meteo – Meteo In Puglia e dintorni

www.meteoinpuglia.it

Riproduzione consentita citando la fonte

Updated: 20/12/2014 — 20:36

Lascia un commento

Meteo Puglia - Previsioni Meteo Puglia © 2018